Accompagnamento alla gravidanza e alla nascita

La gravidanza è un'esperienza a tutto tondo e determina cambiamenti da molti punti di vista: tra le poche certezze che abbiamo è che ognuna è diversa dall'altra. Spesso una donna si scopre a vivere in maniera profondamente mutata una gravidanza rispetto ad una precedente. Allo stesso tempo anche il compagno o la compagna, quando presenti, sono al centro di cambiamenti, fantasie, desideri, timori e progetti.

Diventare genitori è un'esperienza personale, ma anche di comunità. Costruire alleanze educative e di cura non è banale. All'interno della coppia genitoriale coesistono già due diversi punti di vista, ai quali si aggiungono quelli di altri familiari, amici, delle persone che concorrono nel lavoro di cura, quelli dei medici, e degli educatori di eventuali servizi che i bambini frequentano.

Iniziare con il passo giusto il percorso di conoscenza tra neonato e madre, padre, famiglia è molto importante.

Spesso i percorsi nascita non si soffermano abbastanza su aspetti fondamentali per favorire una situazione ottimale al bambino e ai suoi genitori, preferendo dare ampio spazio ad aspetti sanitari e mantenendo un'attenzione meramente psicologica verso quelli più relazionali.

Questo percorso si muove in una direzione diversa, non intende sostituirsi ai corsi medici ma vuole integrarli con un ciclo di incontri per approfondire le implicazioni del fare posto a una nuova vita andando a esplorare alcune tematiche:

  • Accogliere e far posto: l'importanza di darsi tempo per conoscersi
  • Accendere lo sguardo sul bambino. Di cosa ha bisogno il neonato? E i suoi genitori?
  • Una casa a misura di bambino e di adulto: costruire coerenza con la propria idea di cura ed educazione nell'epoca del consumismo
  • Il tempo dell'attesa: proiezioni, fantasie e concretezza
  • Costruire alleanze educative tra genitori, nonni, baby-sitter, amici, e persone coinvolte nella vita del bambino
  • Tempi del bambino, tempi dell'adulto
  • Costruire isole di intimità con lettura e narrazione

Sono disponibile per realizzare percorsi nascita in biblioteche, librerie, consultori familiari, centri per le famiglie, associazioni, cooperative in luoghi idonei che ne faranno richiesta.


Chi sono

Mi piace pensare che tutti siamo, potenzialmente, architetti di comunità desiderabili: è sufficiente e necessario prestare attenzione a cosa ci fa stare bene e lavorare in quella direzione, insieme agli altri, nel rispetto di tutti.

Il mondo laico verso il quale cammino crede nel valore della bellezza, del gioco, della comunità, della cooperazione, della politica agita dal basso, dell'artigianato educativo e del partigianato pedagogico.

Mi interessa ciò che aiuta le persone a formulare e realizzare il loro personale progetto di vita.