Carpi, comune con poco più di 71.00 abitanti, si presenta alla cittadinanza e al forestiero attraverso due biblioteche di notevole interesse, a pochissimi metri l'una dall'altra: la biblioteca multimediale Arturo Loria e  la biblioteca per ragazzi Il falco magico; quest'ultima è parte integrante de Il castello dei ragazzi insieme alla ludoteca  e al Teatro della luce

O il nostro patrimonio nel suo insieme, nel tessuto vivente della città e del paesaggio, ridivengono un luogo di coscienza di sé del cittadino e un centro generatore di energia per la polis, o il loro destino è perire.

scriveva Salvatore Settis, nell'articolo Gli italiani sono diventati nemici dell'arte ( Il Giornale dell’Arte 324 , ottobre 2012).   

E' martedì mattina, quando in biblioteca: vi sono prevalentemente persone in età avanzata e studenti.  
Le pareti presentano la Classificazione decimale Dewey, alfabetizzando -o quantomeno incuriosendo- i non addetti ai lavori.

Studenti e studiosi popolano sale lettura arredate con mobili antichi, vecchi e nuovi, creando una continuità tra passato e presente. Ogni scrivania è attrezzata per alimentare i pc. 

A pochi passi il Castello dei ragazzi, sul cui sito leggo:

Nel 1869 a Carpi venne inaugurata la Biblioteca Popolare Circolante.(...) 
Il numero dei volume dedicati ai ragazzi o all’infanzia rimase abbastanza esiguo sino al 1914, quando la carpigiana Pia Bacci ottenne l’incarico di organizzare una sezione dedicata ai ragazzi all’interno della biblioteca. Proprio grazie a lei le teorie pedagogiche più innovative di quel tempo entrarono nella biblioteca dietro lo slogan «i lettori di Pinocchio di oggi saranno domani frequentatori assidui». (...)

Il 1975 fu l’anno di svolta di tutte le biblioteche italiane e anche la Biblioteca Comunale di Carpi cominciò ad assumere la fisionomia di biblioteca di pubblica lettura.
Nel 1988 vennero destinati ai più giovani alcuni locali del Torrione degli Spagnoli. Da lì è nata l’idea di creare una biblioteca interamente dedicata ai ragazzi.

Nella primavera del 2002 è stata inaugurata la biblioteca Il falco magico, ubicata a piano terra della parte nord del prestigioso Palazzo dei Pio. Ed è così che il sogno della bibliotecaria Pia Bacci, espresso nel lontano 1914, si è realizzato con questi nuovi spazi appositamente pensati per offrire a tutti i ragazzi racconti, sogni, letture, giochi attraverso i libri, tra i quali non manca, naturalmente, Pinocchio.

La Biblioteca ragazzi, inaugurata in questa sede nel 2002, (...) ha spazi accoglienti, un ricco patrimonio librario e promuove numerose iniziative, che vanno dalle letture animate alle mostre di illustratori di libri per l'infanzia, dagli incontri con l'autore ai laboratori sulle storie.

Nella sala dedicata ai più piccoli si trova un allestimento scenografico costituito da un originale teatro di Emanuele Luzzati: chi entra, viene accolto da re e regine, dame e cavalieri.

La sala attigua -e comunicante- è riservata ai più grandi, arredata per favorire tanto lo stare in gruppi che da soli, non mancano ovviamente le postazioni informatiche, libri di narrativa, saggistica, testi di consultazione.  
E' presente una sezione Over 14 e una postazione per non vedenti e ipovedenti.  

Salendo si accede al Teatro delle luci e alla ludoteca. 

Vuoi contattarmi?