Arrivando alla biblioteca civica di Malmö dal centro città, incontriamo dapprima la vecchia ala, il castello,  invece giungendo dal parco ci si presenta la parte moderna. Complessivamente

oggi la biblioteca è formata da tre edifici. "Il calendario della luce" fu progettato dall'architetto danese Henning Larsen e fu inaugurato il 31 maggio 1997. "Il Castello" fu restaurato e inaugurato nuovamente il 24 settembre 1999. Questi due edifici principali sono collegati da un edificio chiamato "Il cilindro", nel quale c'è lo sportello informativo, l'entrata e un bar. [wikipedia]

La biblioteca è molto ariosa, gli ampi spazi, gli arredi luminosi, complice il legno chiaro e le ampie vetrate, che creano continuità con il parco circostante: ogni ambiente è invitante, cura estetica e funzionalità vanno a braccetto.  

Un'ampia scala e una balconata catalizzano lo sguardo, attirandolo sulla pioggia di lampade in vetro.
Alcune stanze sono semplici, ma complessiivamente ogni ambiente è poetizzato, funzionale e invitante.
Gli spazi sono dinamici e aperti, grazie anche al generoso ricorso a pareti in vetro, che favoriscono al contempo la sensazione di vastità e intimità: c'è del magico in tutto ciò!

Una notevole varietà di sedute, tavoli, punti di appoggio, vedute, crea una dimensione familiare, nulla pare standardizzato o anonimo.  
Numerose e diverse postazioni pc sono in ogni piano. 
Molte pareti sono decorate con composizioni artigianali, cornici, giochi, disegni, come ci si aspetterebbe in un appartamento. 
Dentro e fuori dialogano, anche intorno alle postazioni studio e consultazione.  

Lo spazio bambini è il cuore pulsante dell'intero edificio, vastissimo, ti accoglie con un avviso:  "Da qui in poi si sta scalzi" , via le scarpe e ... hop!  

Questa area scorre parallela a quella degli adulti, separata da sale a vetri in cui sono allestite sale per suonare dotate di una ricca selezione di spartiti. Qui si trovano numerosi centri d'interesse e luoghi attrezzati per favorire uno spuntino. 

Anche l'area ragazzi è molto accogliente e vanta un primato:  Malmö  è stata la prima biblioteca svedese a prestare videogiochi, lo fa dal 2006.

Vuoi contattarmi?