Chi era Emmi Pikler?

una visione scientifica e rispettosa per un'educazione libera

Da pochi anni ha iniziato a circolare in Italia, al di fuori dei percorsi accademici, il nome della pediatra ungherese Emmi Pikler .

Sui social si trovano molte immagini di attrezzature, oggetti e giocattoli qualificati come pikleriani, materiali e proposte che, a differenza di altri più familiari -oggetti ad ispirazione montessoriana, munariana o ricondotti alle intuizioni di Elinor Goldschmied-   non fanno parte della nostra tradizione educativa.

Ma chi era Emmi Pikler?
Cosa ha fatto? E perchè in Francia, Spagna, Germania, Argentina e in altri paesi -più raramente in Italia- la sua lezione continua a essere un punto di riferimento nella cura e nell’educazione dei più piccoli?

Di questo vi racconterò -e delle buone pratiche attraverso cui si è spesa per rispettare lo sviluppo unitario nella primissima infanzia, a partire da ciò che i bambini e le bambine sanno e desiderano fare. E lo farò ricostruendo il contesto storico e culturale in cui si è inserito il suo contributo.

Posso sviluppare il tema più o meno approfonditamente, a seconda del tempo a disposizione e del contesto, in presenza o da remoto.

Ulteriori approfondimenti nel saggio PRIMI LIBRI PER LEGGERE IL MONDO | pedagogia e letteratura per una comunità educante (Editrice Bibliografica, 2020).

[ritratto di Barbara Donati per il progetto di divulgazione pedagogica realizzato insieme XILOPEDAGOGICA]

Contattami

Newsletter

cookies