aver cura della cura

interrogare le pratiche, metterle in discussione

Nel mondo dei servizi alla persona, la gentilezza, l'accortezza, l'empatica comprensione, la pazienza, la capacità di misurare quanto è possibile aspettarsi dall'altro, sono competenze professionali che si acquisiscono con lo studio, la pratica e la metariflessione, non attengono alla sfera delle virtù morali.

Lo scarto che molti di noi hanno modo di riscontrare ricorrentemente tra quanto dichiarato nelle carte dei servizi e ciò che nei fatti rimane dopo tanti aggiustamenti quotidiani, impone una riflessione su quali elementi concorrano -nella realtà dei fatti- a garantire una buona qualità del lavoro di cura.

Coltivare l'arte di prendersi cura dell'altro significa garantire buone relazioni, capaci di tener conto dei suoi desideri e bisogni: a qualcuno potrebbe sembrare ovvio, ma in numerose realtà spesso non si attuano modelli organizzativi rispettosi di questo principio.

Accade in molti servizi che alcuni momenti della giornata -soprattutto quelli che attengono alle cure igieniche, ma non solo- i gesti e i tempi non siano personalizzati ma rincorrano piuttosto uno standard: purtroppo è trasversalmente diffuso nelle diverse tipologie di servizi coinvolgendo: bambini e bambine, adolescenti, persone mature o anziane, autosufficienti e non. 

Buone relazioni sono frutto di una visione d'insieme dell'intera organizzazione: peculiare compito della pedagogia è fronteggiare lo scarto tra le progettualità dichiarate e quelle realizzate, guidando processi di lettura e ridefinizione delle pratiche, degli ambienti, degli orari, per raccordare i diversi aspetti organizzativi. 

Questo percorso, salvo diverse richieste, pone attenzione all’organizzazione complessiva dei servizi per soffermarsi in particolare nel merito dei piccoli gesti quotidiani di cura che concorrono ad innalzare la qualità nella vita delle persone: l'obiettivo è quello di esplicitare il senso e il significato del lavoro di cura senza trascurare di esplicitare come renderli concretamente sostenibili, agendo sulla più complessiva organizzazione.

L’organizzazione in cui lavori (biblioteca, scuola, servizi educativi, ente locale, cooperativa, …) ha bisogno di un percorso formativo?
Siete un gruppo di persone che desidera approfondire un tema per motivi professionali, di studio o interesse personale?
Vuoi seguire un corso individuale e personalizzato con me?
Scrivimi : f.grasso@edufrog.it


Contattami

I compleanni di marzo

Newsletter

cookies