Quando si parla di fotografia e del rapporto che questa intesse con i bambini e i ragazzi non si può non considerare quanto oggi, senza precedenti, siamo soggetti a un'inflazione d'immagini.
Quotidianamente si è immersi in quella che gli studiosi di cultura visuale chiamano iconosfera, ovvero l'esplosione di pratiche legate alla produzione e diffusione di oggetti iconici, ormai così amplia da leggersi in relazione a nuove modalità culturali, a nuove pratiche sociali con le quali si affronta il tema del reale e del quotidiano. Le immagini fotografiche hanno cambiato la loro natura, provocando un cambio di paradigma visuale. (Roberta Opassi)

Il corso propone un excursus tra diverse tipologie di utilizzo della fotografia nell'editoria per l'infanzia, con alcuni sconfinamenti.

A scaffale sono presenti oggi molte tipologie di contaminazioni narrative, che prendono forma attraverso intrecci iconico-testuali capaci di assumere talvolta una sorprendente forza generativa, anche nelle varie rivisitazioni di temi classici. 

Leggere l'evoluzione dei libri fotografici per l'infanzia consente inoltre di porre uno sguardo socio-antropologico sul mondo intorno: sull’idea di bambino, sulle relazioni, sulla comunità, sulla pedagogia degli oggetti e degli spazi.

In relazione alla durata del corso che concorderemo, saranno approfonditi in misura diversa i debiti delle nuove produzioni rispetto ai primi libri fotografici per bambini, in ogni caso comunque saranno mappate le proposte più significative di cartonati, imagier, commistioni fotografia\illustrazione\collage, racconti interamente fotografici.

 

Per approfondire:

CATALOGHI FOTOGRAFICI PER L’INFANZIA | libri per riconoscere, nominare e ridisegnare il mondo

LIBRI FOTOGRAFICI PER L'INFANZIA CHE GIOCANO CON L'IMMAGINARIO | obbiettivo|pensiero divergente

IL BIANCO E IL NERO - libri per tutti, fin da piccolissimi

Segnalo anche l'articolo di Roberta Opassi all'interno dell'approfondimento Letteratura per crescere e l'approfondimento del mese giugno 2019 nella rivista Bambini (giugno 2018) 

Vuoi contattarmi?