Promozione della lettura

(descrizione)

In Italia si legge poco e ci si disaffeziona alla lettura crescendo, non esistono politiche serie tese a sviluppare la reading literacy, che così attivamente favorisce il protagonismo delle persone all’interno della società.

In tale assenza, collaboro con servizi educativi e scolastici, consultori familiari, biblioteche, associazioni di genitori, ospedali, librerie, festival e case editrici, enti locali, università.

Di cosa mi occupo:

- sensibilizzazione dei genitori sul valore della lettura, nei percorsi  di accompagnamento alla nascita perché genitori lettori rimangono il miglior incentivo per un bambino

- formazione e aggiornamento per educatori, insegnanti, bibliotecari, volontari, affinché sappiano consigliare bei libri

- faccio cultura sulla relazione tra libero movimento e lettura illustrando come sviluppo motorio, cognitivo e affettivo procedano insieme (per approfondimenti: Henri Wallon, Emmi Pikler)

- iniziative nelle biblioteche: luoghi di vita e di sapere che per vocazione non operano discriminazioni

-nell'organizzare le varie edizioni festival Family care (edizioni I, II, III, IV, V) mi premuro che vi sia ampio spazio per la lettura e le storie

- organizzo concorsi per illustratori inviatandoli a interpretare un disegno sull'importanza del movimento per il bambino (Illustrazioni in movimento); curo mostre itineranti e pubblicazioni per avvicinare letteratura e pedagogia (Sguardi d'infanzia); organizzo convegni (IL MONDO INTORNO: quali oggetti, relazioni e azioni per l'infanzia oggi; ESPERIENZE DI EDUCAZIONE E CURA NELL'EUROPA DI OGGI) e incontri alla Bologna Children's Book Fair (Fare cultura per l'infanzia; Sguardi d’infanzia: illustrazioni in movimento)

- partecipazioni a eventi  letterari: Picturebook Fest Lecce, Idest, Digital Readers, Libri senza parole. Destinazione Lampedusa, Bologna Children's Book Fair, L'isolachenonc'è

- collaborazioni stampa e web (LiBer, Bambini, Andersen, Uppa, Topipittori, Zazienews, A casa di Anna, ...)

 

Fotoracconti: 

Forma e sostanza: la biblioteca di Göteborg (Svezia)

Giocare in biblioteca, a Malmö (Svezia)

Fare, leggere, giocare, mangiare in biblioteca: al Dokk1 (Danimarca)

Biblioteca di Tønde, Danimarca

Central Library, Manchester (GB)

Cultura a 360°: la biblioteca di Prato

Carpidiem tra radici-labirinto e biblioteche

La biblioteca che verrà: a Melegnano l’abbiamo immaginata così

Biblioteche per… “crescere” cittadini, “fare” cultura

Interviste e articoli

Promozione della lettura, chi la fa?  - Libriamoci a scuola

I libri aiutano, ma non sono manuali per interpretare le emozioni - Milkbook

 

 

 

 


chiudi la ricerca